© 2019 Canargiu Montis

BARCELONA TEMPORARY PAVILION - Concorso Internazionale di Architettura BTP

 

LUOGO: Barcellona

TEMA: Padiglione temporaneo

DATA: 2015

 

"Il visitatore varca la soglia dell’edificio attraverso una rampa, che lo porta a salire di quota, e ammirare la piazza e tutto il Porto Vell. Attraversando la porta di ingresso si trova in un piccolo spazio di esibizioni, illuminato dall’alto da un grande lucernario quadrato che genera un ombra in continuo movimento come se fosse una grande meridiana. In questo spazio si trova anche l’info point. 

Un corridoio parallelo al prospetto principale porta ai servizi pubblici e alla caffetteria per una piccola pausa dal traffico cittadino.

Affianco all’info point si trova un grande ingresso che porta alla sala più importante del padiglione, la sala per le esibizioni, uno spazio a doppia altezza con soffitti costituiti da travi ravvicinate da cui passa la luce, di fronte si trova una grande vetrata orizzontale che fa da cornice al mare, l’opera principale all’interno del padiglione.

Il visitatore è quindi accompagnato idealmente, come se fosse un viaggio, dall’ingresso del padiglione fino alla sala espositiva, suscitando delle emozioni sempre più forti, alla fine del viaggio avrà di fronte a se il mare di Barcellona, luogo da cui tutta la storia della città è iniziata."

 

L’area di progetto si trova nella piazza di Port Vell, il porto di Barcellona, di fronte al monumento Mirador de Colom. 

Si basa su un modulo quadrato con maglia 3 per 3 metri, da cui vengono ricavate piante, sezioni e i prospetti. Questa semplicità vuole richiamare gli antichi capannoni e allo stesso tempo si integra bene nel contesto della piazza di fronte al porto.

Il parallelepipedo, con base quadrata, è suddiviso in due parti con altezze diverse. 

All’interno gli spazi vengono distribuiti in base alle loro funzioni, tenendo gli spazi di servizio vicino all’ingresso, nella parte bassa, e il grande spazio principale di fronte al mare nella parte alta. 

L’edificio si apre verso la piazza a est, e verso il mare a sud, in modo da avere un contatto diretto con la città e con il porto. 

Sulla copertura sono presenti dei grandi lucernari studiati in modo da favorire l’ingresso della luce naturale negli spazi interni in maniera controllata. Sono anche previsti degli spazi di recupero delle acque piovane da poter riutilizzare nei servizi.

Il padiglione è un parallelepipedo quadrato di 24 metri per lato, si posa sopra un basamento di 1.50m costituito da una fitta intelaiatura metallica da poter usare come struttura portante per gli elementi verticali, costituiti da pilastri in acciaio. L’edificio avrà un altezza complessiva di 7.50 metri.

All’interno i pavimenti in legno riscaldano l’ambiente dandogli un aspetto più intimo. 

All’esterno il rivestimento è costituito da pannelli in policarbonato in modo da far passare la luce naturale in maniera diffusa, limitando l’utilizzo dell’illuminazione artificiale.