© 2019 Canargiu Montis

Cover_15611_MM.jpg

MILITARY MUSEUM - Concorso Internazionale di Architettura YAC

 

LUOGO: Capo d'Orso, Palau, Italy

TEMA: Museo Militare

PROGETTISTI: Nicholas Canargiu + Sara Montis

DATA: 2018

 

Il 10 aprile del 1943 Palau visse uno dei momenti più terribili della sua storia: l’affondamento dell’incrociatore Trieste nella rada di Mezzo Schifo. Quell’evento rimane ancora oggi nei ricordi di tutti gli abitanti del luogo. 84 quadrimotori, suddivisi in tre squadre, comparve improvvisa e minacciosa sui cieli dell’arcipelago bombardando il paesaggio e l’incrociatore Trieste. Tutto fu devastato dalle esplosioni, la nave affondò, numerosi corpi affioravano tra le onde. La chiazza nera di nafta annerì gli scogli della zona per molti anni, teatro testimone di quella tragica giornata di aprile. 

‚Äč

Il progetto vuole essere uno spazio di riflessione, un luogo di pace e meditazione che offre un tributo silenzioso alle vittime. Il colore principale sarà il nero, come la chiazza nera di nafta che annerì gli scogli della zona per molti anni. 

All’esterno ci sarà un installazione di 84 elementi verticali, lo stesso numeri dei quadrimotori, questi elementi collegano il passato al presente, lasciando spazio per una riflessione sul futuro. Già dall’ingresso ci si può lasciare trasportare dalle sensazioni del percorso, che vuole raccontare la storia del passato.

All’interno lo spazio espositivo del museo sarà un percorso che racconterà la storia del luogo, sarà composto da espositori pitturati di nero in cui verranno messi in mostra i reperti, le immagini e le foto storiche. L’intervento non sarà invasivo, tutte le strutture saranno completamente rimovibili e non arrecheranno nessun danno alle strutture e al paesaggio esistente. 

Alla fine del percorso sarà poi possibile accedere alla copertura e vedere la condizione odierna di tutto il paesaggio, un territorio in mezzo al mediterraneo costituito da una ricchezza unica. Qui è possibile ammirare anche uno dei monumenti più affascinanti dell’intera regione: Capo d’Orso, una scultura naturale tra le rocce con evidenti fattezze di un colossale orso che costituiva un riferimento per i naviganti e gli esploratori che attraversavano gli stretti dell’Isola.

A1_15611_MM.jpg